L’arma delle fake news per ampliare il consenso

Perché le teorie complottiste fanno breccia nell’elettorato populista

Fonte: MG_Photos / Pixabay

Il successo delle teorie complottiste tra gli elettori dei movimenti populisti è uno dei fenomeni più interessanti del panorama politico degli ultimi anni. Milioni di elettori sembrano ormai perfettamente a proprio agio nel sostenere teorie cospirazioniste considerate, fino a pochi anni fa, frutto di deliranti fantasie.
L’articolo intende dimostrare come il complottismo, fenomeno figlio degli squilibri sociali, politici ed economici degli anni Duemila, sia uno strumento utilizzato dai principali leader populisti per ampliare il consenso elettorale sfruttando l’insicurezza delle vittime del declassamento socioeconomico.

Clicca qui per scaricare Policlic n. 3 e leggere l’articolo

LASCIA UN COMMENTO

Inserire commento
Inserire nome qui