La svolta imperiale

La svolta imperiale

La politica estera fascista prima e dopo la guerra di Etiopia

TITOLO

La svolta imperiale

SOTTOTITOLO

La politica estera fascista prima e dopo la guerra di Etiopia

ABSTRACT

La politica estera dell’Italia fascista si può dividere in due fasi: in una prima fase, Mussolini si adeguò al clima di distensione presente in Europa a seguito della Prima guerra mondiale, e difese l’equilibrio di Versailles. Ciò durò per tutti gli anni Venti e nella prima metà degli anni Trenta. In una seconda fase, a partire dalla metà degli anni Trenta, Mussolini si avvicinò sempre di più alla Germania di Hitler, e avrebbe trascinato l’Italia nella Seconda guerra mondiale. In mezzo, come punto di svolta di questo processo, la guerra di Etiopia.

RIVISTA DI PUBBLICAZIONE

Policlic n. 19

COME ACCEDERE

Per continuare la lettura, associati a Policlic APS. Costa solo 20€ e dà accesso a tutti i nostri contenuti.

L’invenzione del “fuoco greco”

L’invenzione del “fuoco greco”

TITOLO L'invenzione del "fuoco greco" SOTTOTITOLO Storia dell'arma che rese invincibile l'Impero bizantino ABSTRACT L’invenzione del “fuoco greco” fu una vera e propria ancora di salvezza per l’Impero bizantino che, dal VII secolo d.C., vedeva l’avvicinarsi della...

Elettricità e carbone bianco

Elettricità e carbone bianco

TITOLO Elettricità e carbone bianco SOTTOTITOLO L’industria elettrica in Italia dagli albori alla Prima guerra mondiale ABSTRACT Dalla fine dell’Ottocento l’elettricità si impose come fonte di energia secondaria nell’ambito della Seconda rivoluzione industriale. Nel...

Conservare i documenti digitali

Conservare i documenti digitali

Il PNRR e la digitalizzazione La prima missione del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) italiano riguarda la digitalizzazione, l’innovazione, la competitività, la cultura e il turismo, missione per la quale sono stanziati 40,32 miliardi[1] di euro. Le...