L’invenzione del “fuoco greco”

L’invenzione del “fuoco greco”

Storia dell'arma che rese invincibile l'Impero bizantino

TITOLO

L’invenzione del “fuoco greco”

SOTTOTITOLO

Storia dell’arma che rese invincibile l’Impero bizantino

ABSTRACT

L’invenzione del “fuoco greco” fu una vera e propria ancora di salvezza per l’Impero bizantino che, dal VII secolo d.C., vedeva l’avvicinarsi della minaccia araba. La prodigiosa arma, capace di continuare a bruciare persino sulla superficie del mare, fu decisiva in numerose guerre. I Bizantini però non riuscirono a mantenere segreta la composizione della miscela incendiaria, il cui dispositivo di sparo potrebbe essere definito come un precursore del lanciafiamme. Messo al bando nel Concilio Lateranense II, il “fuoco greco” svolse il suo servizio in guerra fino al XV secolo d.C., e la sua formula rimane persa per sempre.

RIVISTA DI PUBBLICAZIONE

Policlic n. 19

COME ACCEDERE

Per continuare la lettura, associati a Policlic APS. Costa solo 20€ e dà accesso a tutti i nostri contenuti.

Un cinema di mostri e orrori

Un cinema di mostri e orrori

TITOLO Un cinema di mostri e orrori SOTTOTITOLO L’espressionismo cinematografico in Germania tra le due guerre ABSTRACT Nel 1918 la Germania usciva sconfitta dalla Prima Guerra Mondiale. L’umiliazione, i danni economici e il peso delle riparazioni gravavano sul popolo...

Elettricità e carbone bianco

Elettricità e carbone bianco

TITOLO Elettricità e carbone bianco SOTTOTITOLO L’industria elettrica in Italia dagli albori alla Prima guerra mondiale ABSTRACT Dalla fine dell’Ottocento l’elettricità si impose come fonte di energia secondaria nell’ambito della Seconda rivoluzione industriale. Nel...

Conservare i documenti digitali

Conservare i documenti digitali

Il PNRR e la digitalizzazione La prima missione del Piano Nazionale di Ripresa e di Resilienza (PNRR) italiano riguarda la digitalizzazione, l’innovazione, la competitività, la cultura e il turismo, missione per la quale sono stanziati 40,32 miliardi[1] di euro. Le...