Policlic n. 6

Scarica QUI la Rivista n.-6 di Policlic

Il sesto numero di Policlic analizza il rapporto tra l’uomo e la dimensione spaziale che oggi domina la sua esistenza: la città. Alla riflessione, multidisciplinare e approfondita, contribuiscono l’editoriale del professor Pier Luigi Portaluri, ordinario di Diritto amministrativo all’Università del Salento, e l’intervista a Paolo Ciani, consigliere regionale del Lazio per Democrazia Solidale (DEMOS).

Le proposte di questo numero esaminano le conseguenze dello smart working sul tessuto urbano, l’esigenza di avere città sostenibili e connesse, l’impatto della pandemia sulle locazioni a uso commerciale. Attraverso la storia si ripercorre l’evoluzione dello spazio urbano e la parabola di cui Napoli è stata protagonista; attraverso la filosofia di Foucault si riflette sul rapporto, esclusivo e di esclusione, tra carceri e città. Una coinvolgente riflessione specula sul concetto di “selombra”, sull’uomo, la città e le loro ombre; un’analisi dell’esperienza videoludica rievoca le ricostruzioni cittadine in Assassin’s Creed.

L’obiettivo è quello di fare luce sul ruolo dell’uomo rispetto al luogo principale in cui vive: fruitore e beneficiario o ingranaggio inconsapevole?

URBANO, TROPPO URBANO
di Pier Luigi Portaluri

Il numero 6 di Policlic si apre con l’editoriale del professor Pier Luigi Portaluri. La sua riflessione ruota attorno al governo del territorio e alla necessità che questo trascenda la sua impostazione antropocentrica, sviluppando una visione biocentrica basata sulla tutela dell’integrità biologica e sul rispetto dell’ecosistema di riferimento.

NAPOLI: DALLA FINE DEI BORBONE AL RISANAMENTO
Il concetto di “città” nell’Ottocento, il governo del territorio e la nascita della moderna urbanistica
di Luca Battaglia

A seguito della rivoluzione industriale e del conseguente fenomeno dell’urbanizzazione di massa, si assiste a un mutamento del concetto di città, che comincia ad assumere i connotati odierni. Anche in Italia, all’indomani dell’unificazione territoriale, le principali città si dotano di piani urbanistici volti a ripensare gli spazi di convivenza e a far fronte al sovraffollamento. In questo contributo si analizzeranno i principali interventi urbanistici che hanno riguardato una delle città più popolose del Regno d’Italia: Napoli.

EVOLUZIONE DEI TESSUTI INSEDIATIVI
Come la città modifica lo spazio ereditato dal passato
di Silvia Curulli

Nel suo transitare attraverso i secoli, la città si è modellata e strutturata in base alle esigenze che la storia ha di volta in volta prodotto, ma dovendo sempre confrontarsi con le eredità, anche scomode, lasciate dal passato. Nell’articolo si cerca di mettere in luce questo rapporto tra preesistenza e nuovi bisogni ripercorrendo alcune tappe nevralgiche, da una “pianificazione” spontanea fino alla nascita dei piani urbani.

PRIGIONI E URBS: I DETENUTI NELL’OBLIO DELL’INDIFFERENZA
C’è ancora spazio, nelle nostre città, per i figli non riconosciuti di Damiens?
di Francesco Battista

I due secoli che precedono il nostro hanno mutato radicalmente il modo di eseguire la pena. Agli albori dell’Ottocento, i supplizi di piazza sono stati sostituiti prima dalla ghigliottina e poi dalle carceri. Il Novecento, col suo dirompente sviluppo urbano, ha poi marginalizzato ogni forma di devianza: nel cuore degli agglomerati urbani non c’è più spazio per i malati, per gli psicotici, e neppure per i detenuti. Si tratta di un’emarginazione irreversibile, o è ancora possibile riaccogliere nelle nostre città i figli non riconosciuti di Damiens?

ROMA, CITTÀ UNIVERSALE E PERIFERICA
Intervista a Paolo Ciani
di William De Carlo

Oggi Roma si presenta come una città smarrita, non in grado di far fronte alle sfide che il nuovo millennio ha portato con sé.  Tra le difficoltà che i cittadini e la classe dirigente devono affrontare, vi sono quelle di natura abitativa, quelle sociali, nonché quelle relative ai processi di integrazione tra il centro e la periferia. Ne abbiamo parlato con Paolo Ciani, consigliere regionale del Lazio per Democrazia Solidale (DEMOS), vicepresidente della Commissione Sanità e Affari Sociali e membro della Commissione Casa, Urbanistica, Rifiuti.

L’IMPATTO DELLA PANDEMIA SULLE LOCAZIONI A USO COMMERCIALE
Tutela del conduttore e clausola di buona fede
di Fiorenza Beninato

Le conseguenze della pandemia sulle attività imprenditoriali e commerciali del nostro Paese generano forti contrazioni economiche, tali da tradursi anche in sopravvenienze che incidono, in modo rilevante, sui contratti di locazione a uso commerciale. L’elaborato si pone l’obiettivo di dipanare i dubbi circa i rimedi offerti alla parte colpita; in particolare, ci si domanda se il conduttore possa domandare in giudizio la conservazione del contratto con equa rettifica o se, al contrario, si debba “limitare” a chiedere la risoluzione del contratto divenuto squilibrato.

LO SMART WORKING E LA METROPOLI DEL FUTURO
Come la remotizzazione del lavoro può cambiare il modo di vivere le città
di Alessandro Lugli

La pandemia di COVID-19 ha determinato un ricorso sempre più diffuso allo smart working. Se da un lato questa riorganizzazione del lavoro ha avuto il merito di dare un impulso al processo di adeguamento tecnologico di molti Paesi, dall’altro ha svuotato i quartieri aziendali, determinando la crisi di un gran numero di pubblici esercizi e favorendo un decentramento dei servizi. L’articolo intende portare alla luce le implicazioni che la digitalizzazione del lavoro potrebbe avere sulla geografia e il tessuto produttivo delle grandi metropoli.

SOSTENIBILITÀ E CONNETTIVITÀ
Basta questo per la città del futuro?
di Riccardo Giannone

Lo sviluppo tecnologico, che fino a pochi anni fa viaggiava su binari paralleli in base ai diversi settori di applicazione, sembra abbia trovato un punto di incontro in cui far convergere le diverse sfaccettature: la città. L’evoluzione delle città negli ultimi anni è stata evidente e pare essere nel pieno del suo corso, sebbene non stia producendo un unico modello globalmente condiviso. Ma quale è il ruolo dell’uomo in queste città?

LA CITTÀ NEI VIDEOGAMES
Assassin’s Creed e le ricostruzioni cittadine nel mondo videoludico
di Christian Carnevale

Nel panorama videoludico sono sempre state rare le ricostruzioni fedeli di città realmente esistenti, finché nel 2007 uscì il primo capitolo di una serie che ha cambiato per sempre la percezione della storia nei videogiochi: Assassin’s Creed. Ambientazioni dettagliate, vicende ispirate a reali eventi storici e trame che affrontano importanti questioni politiche e sociali rendono la saga un unicum nel mondo dell’intrattenimento digitale.

LA NOSTRA SELOMBRA SULLE CITTÀ INVIVIBILI
Un’ombra aleggia sulle nostre teste e occorre difendersi
di Simone Di Biasio

Cosa sono diventate le nostre città? Un’unica grande ombra di quello che erano, “città invivibili” come se ne incontrano nelle quasi omonime di Calvino. Si propone un viaggio artistico-letterario attraverso movimenti vietati, visite impossibili, in cui le città ora proiettano un’inquietante ombra sulle nostre figure. A noi, però, spetta costruire un’ombra diversa, d’autodifesa: una selombra.

Policlic n. 12

Policlic n. 12

L’Africa è un continente vastissimo, ricco di millenarie culture e variegate energie sociali e politiche. Un continente unito all’Europa da legami strettissimi che lo rendono argomento centrale nella politica internazionale dell’Unione...

Policlic n. 11

Policlic n. 11

Il 27 aprile 2020 usciva il primo numero della nostra rivista di approfondimento: Policlic n. 0. La pandemia era da poco esplosa in tutta la sua gravità e i cittadini italiani, come quelli di tutto il mondo, erano spaventati e disorientati. Con il nostro lavoroabbiamo...

Policlic n. 10

Policlic n. 10

Scarica QUI la Rivista n.10 di Policlic L’avvio del 2021 ha aperto scenari internazionali nuovi e consolidato alcune tendenze già avviate: dal nuovo approccio degli Stati Uniti, alla progressione internazionale della Cina di Xi Jinping, passando per le polemiche...

Policlic n. 9

Policlic n. 9

Scarica QUI la Rivista n.9 di Policlic Il nuovo numero di Policlic è incentrato sulle tematiche di genere. Si tenta di fare luce sulle questioni più importanti legate al tema, al fine di comprendere a che punto sia il processo di emancipazione delle donne e delle...

Policlic n. 8

Policlic n. 8

Scarica QUI la Rivista n.8 di Policlic I concetti di denaro, di potere, di crisi sono indissolubilmente legati al modello di sviluppo capitalista. Nell’ottavo numero di Policlic si analizzano alcune tra le principali criticità di un sistema economico che forse, mai...

Policlic n. 7

Policlic n. 7

Scarica QUI la Rivista n.7 di Policlic È possibile trovare un compromesso tra sviluppo industriale e tutela ambientale? Quali sono le principali questioni che emergono nel dibattito sullo sviluppo sostenibile? Gli sforzi compiuti sinora sono sufficienti a garantire un...

Policlic n. 5

Policlic n. 5

Scarica QUI la Rivista n. 5 di Policlic Policlic n. 5 parla di Italia indagando sulle cause di una crisi senza fine, attraverso analisi storiche del processo di unificazione, del take off industriale, del crollo del fascismo. La strada percorsa incontra...

Policlic n. 4

Policlic n. 4

Scarica QUI la Rivista n. 4 di Policlic! Policlic n. 4 tratteggia l’intreccio in continuo mutamento tra diritti e società. Un percorso che attraversa istruzione e riservatezza, divorzio e aborto, diritti dei lavoratori e tutela dei minori, incontrando una riflessione...

Policlic n. 3

Policlic n. 3

Scarica QUI la Rivista n. 3 di Policlic! Di fronte alla crescente diffusione di teorie cospirazioniste e all’ampia presa che queste esercitano sull’opinione pubblica, in Policlic n. 3 ci occuperemo del fenomeno del complotto, analizzandone ragioni, interessi e...

Policlic n. 2

Policlic n. 2

Scarica QUI la Rivista n. 2 di Policlic! Alla luce delle violente tensioni politiche e sociali scaturite oltreoceano con il caso Floyd, in Policlic n. 2 ci occuperemo del conflitto interno agli Stati Uniti. Pur rimanendo solitamente sotto traccia, la questione...

Policlic n. 1 – Opere incompiute

Policlic n. 1 – Opere incompiute

Scarica QUI Policlic n. 1   Il nuovo numero della rivista, Policlic n. 1, presenta al lettore una panoramica attorno ai vari scenari lasciati in ombra dall’esplosione della pandemia da COVID-19. La situazione emergenziale che da mesi stiamo affrontando, infatti,...

Policlic n.0 – Covid-19

Policlic n.0 – Covid-19

Tre anni di Policlic ci hanno portato a questo, il nostro numero 0: un editoriale, undici articoli e quattro interviste che approfondiscono, scavano e indagano le dinamiche del nostro tempo. Abbiamo scritto di Covid e del suo impatto sulle nostre esistenze individuali...