Home Storia

Storia

Storia è memoria, maestra, architettura del futuro, coscienza identitaria e sintesi didattica, distillato di genio e grandezza, follia e operosità dell’uomo. E l’Uomo ne costituisce il materiale fondante ed al contempo il suo costruttore instancabile, talvolta inconsapevole, un custode perpetuatore dei sogni e dei progetti di coloro che hanno vissuto prima di lui. Come la si legge, come la si interpreta, come la si narra, farà di voi chi siete, plasmerà chi sarete, lascerà impronta di chi siete stati.

Alla luce degli esiti delle più recenti tornate elettorali, in tutto il mondo possiamo osservare che sono stati ottenuti ottimi risultati da partiti e, soprattutto, da leader politici che fanno un ampio uso dei social network per comunicare con il proprio elettorato. Osserviamo sempre di più un uso massiccio della comunicazione politica, sia televisiva sia legata al mondo del...
Le origini del pensiero eurasista: Nicolaj Trubeckoj Il coro delle voci contrarie al dogmatismo sovietico non rimase circoscritto ai soli adepti del VSKhSON, della Molodaya Gvardiya o agli “ultrà” di Šimanov, articolandosi in una moltitudine di correnti improntate al superamento dell’ortodossia comunista. L’esempio più emblematico fu quello rappresentato dal neo-eurasismo di Lev Gumilëv (1912-1992), a sua volta reinterpretazione dell’omonima dottrina...
La “destra dell’establishment”: la Molodaya gvardiya La ripresa dell’agitazione anticomunista a opera della “Nuova destra dell’establishment”, erede spirituale del movimento slavofilo pietroburghese, coincise con l’apertura del processo a carico dei dissidenti del VSKhSON. L’esordio ufficioso risale infatti alla primavera del ‘68 quando Michail Lobanov, giornalista politico conosciuto per l’estrema vicinanza al Partito, pubblicò sulle pagine della Molodaya gvardiya  (“Giovane Guardia”) un articolo...
Il marxismo-leninismo: storia e definizione A dispetto dell’enorme mole di studi condotti sull’argomento fin dal lontano 1917, sono ancora molte le imprecisioni storiografiche relative alla parabola settuagenaria dell’URSS. Tra i falsi miti più difficili da sfatare merita un discorso a sé l’inesistenza di ideologie parallele al marxismo-leninismo, a sua volta prodotto di quel centralismo democratico imposto dai bolscevichi all’indomani della...
Giornalista per l’agenzia Askanews, professore di Storia del giornalismo presso l’università “La Sapienza” di Roma e autore di numerosi testi, tra cui Andare per stadi (il Mulino) e Quarto potere (Carocci), Pierluigi Allotti ci ha raccontato la sua visione del giornalismo. Iniziamo con una domanda personale, la più semplice: come si è avvicinato al giornalismo? Un po’ per caso. Finiti gli...
La Repubblica Popolare Cinese, dopo aver superato la lunga fase di isolamento diplomatico, si presenta al giorno d’oggi come una grande potenza mondiale. Tuttavia, la Cina di Xi non si accontenta più del primato economico-commerciale (oramai riconosciutole da diversi anni), ma aspira a una ragguardevole espansione della propria sfera di influenza all’interno del quadrante dell’Asia-Pacifico. Ai fini della realizzazione...
La politica estera russa nel periodo post el'ciniano (2000-2019) Con la vittoria di Vladimir Putin alle elezioni presidenziali del 26 marzo 2000, la politica estera del Cremlino ha fatto registrare una drastica inversione di rotta rispetto al precedente periodo el'ciniano. Una prima avvisaglia in tal senso era arrivata il 30 dicembre 1999, quando sulle pagine della Nezavisimaya Gazeta era comparso...
8 marzo: storia e leggenda L'8 marzo è universalmente riconosciuto come la giornata internazionale della donna, un'occasione annuale per ricordare le violenze subite dalle donne nella storia e celebrare le conquiste sociali, politiche e civili che negli anni hanno visto protagoniste molte donne coraggiose. Ma come nasce questa "festa" che negli anni si è mescolata alla leggenda? Questa giornata viene collegata...
Il nodo afghano negli anni della presidenza Obama Il momento chiave per l'evoluzione della politica estera statunitense fu l'approdo di Barack Obama alla Casa Bianca. Sebbene avesse autorizzato, nel periodo compreso tra il febbraio del 2009 e il dicembre successivo, l'invio di altri 30.000 soldati per coadiuvare i reparti già presenti in Afghanistan, nel dicembre del 2010 il presidente americano...
L'avanzata dei Talebani (1996-2001) Se la conquista delle regioni meridionali si era conclusa con relativa celerità grazie all'appoggio offerto dalla componente etnica pashtuniana, l'espugnazione delle roccaforti hazare e tagike si rivelò al contrario un'impresa più ardua rispetto ai pronostici elaborati alla vigilia delle ostilità. La testimonianza eloquente del caos che regnava nel Paese arrivò nel maggio del 1997 quando Abdul...
error: Content is protected !!